Primi piatti

Pasta con patate novelle e asparagi

La primavera è un periodo delicato, forse il più delicato dell’anno. Le giornate di sole che iniziano a prevalere, a volte, sembrano essere spazzate via dai fugaci acquazzoni dell’inverno che non se ne vuole andare. I fiori che crescono ai bordi delle strade sembrano poter essere spezzati da un momento all’altro e i sapori che questa fantastica stagione porta con sé sono semplici, quasi elementari, ma regalano grandi gioie.

 

Vediamo oggi come cucinare due prodotti tipici di questa stagione che sono gli asparagi e le patate novelle.

Andiamo!

 

Per la pasta con patate novelle e asparagi avremo bisogno di:

  • 450 grammi di patate novelle
  • 400 grammi di asparagi verdi Colella Lucia
  • 300 grammi di maccheroncini o di trofie
  • sale q.b.
  • olio q.b.
  • alloro al desiderio

 

Procedimento:

Per prima cosa ci occupiamo delle patate novelle. Le sbucciamo, le facciamo a cubetti e le disponiamo in una pirofila da forno coperte da carta forno, questo ci assicurerà una cottura uniforme, ma con la condensa che si creerà non incorreremo nella creazione della crosticina che rischierebbe di dare al piatto un sapore troppo aggressivo. Le inforniamo quindi per 5/6 minuti alla massima temperatura.

Mettiamo sul fuoco una pentola d’acqua con all’interno il sale, un goccio d’olio e una foglia d’alloro. Nel frattempo che l’acqua bolle puliamo i gambi degli asparagi, ne tagliamo via la parte più legnosa e li tagliamo a rondelle sbieche, un po’ come faremmo nell’affettare un salamino. Scottiamo sia i gambi che le punte in acqua già bollente per circa 3/4 minuti. Quando gli asparagi sono ancora in cottura uniamo la pasta e lasciamo cuocere tutto fino alla completa cottura della pasta. Abbiate cura di tenere un mestolo d’acqua di cottura della pasta da parte!

Mentre la pasta e gli asparagi sobbollono, schiacciamo le patate con una forchetta come a voler formare un purè rustico e le insaporiamo con 5 cucchiai d’olio EVO, un pizzico di sale e qualche fogliolina di maggiorana. A questo punto possiamo scolare la pasta e gli asparagi, dopodiché li uniamo alle patate e amalgamiamo il tutto con il mestolo d’acqua della pasta che grazie all’amido contenuto al suo interno ci aiuterà ad ammorbidire ancora di più le patate e a creare una gustosissima cremina.

 

Servite, se volete, con una spolverata di ricotta salata grattata grossolanamente e buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *