Visualizzazione del risultato

Show sidebar
Close

Melone

Il melone (Cucumis melo L., 1753) è una pianta rampicante della famiglia Cucurbitaceae. Il termine melone indica sia il frutto che la pianta stessa, a seconda dei contesti in cui viene utilizzato. È largamente coltivata per i suoi frutti commestibili, dolci e profumati. È una pianta erbacea strisciante o rampicante, annuale. Le radici fibrose possono estendersi nella terra anche oltre i 150 cm.; il fusto, ricco di peluria, è ramificato con cirri; le foglie sono alterne, opposte ai cirri, lobate e cordate alla base, lunghe più di dieci centimetri, quanto il loro picciolo. Nonostante la copiosa fioritura, che dura tutta l'estate da maggio a settembre, solo il 10% diventa frutto. Il frutto del melone è voluminoso, di forma ovale o tondeggiante e sulla buccia sono visibili delle divisioni "a fette". La polpa varia è succosa e molto profumata quando raggiunge la maturazione. La cavità centrale, fibrosa, contiene molti semi. Il melone è frutto rinfrescante, frenante ed estremamente dissetante. Contiene notevoli quantità di fosforo che ne fanno un valido alleato delle ossa, mentre il betacarotene aiuta la produzione della melanina, che ne fa un frutto amico dell'abbronzatura.   Periodo di consumo:
  • Luglio
  • Agosto
  • Settembre