I nostri prodotti

Close

ASPARAGO

È una specie dioica che porta cioè fiori maschili e femminili su piante diverse: i frutti(prodotti dalle piante femminili) sono piccole bacche rosse contenenti semi neri. La pianta è dotata di rizomi, fusti modificati che crescono sotto terra formando un reticolo; da essi si dipartono i turioni, ovvero la parte epigea e commestibile della pianta. Nel caso di coltura forzata il turione si presenta di colore bianco mentre in pieno campo a causa della fotosintesi clorofilliana assume una colorazione verde. Se non vengono raccolti per il consumo dai turioni si dipartono gambi di lunghezza variabile da 1 a 1,5 m; tali gambi vanno raccolti quando ancora essi non hanno raggiunto una dura consistenza. Le foglie (cladòdi) di questa pianta sono minute e riunite in fascetti di 3-6. Diversamente da molte verdure, dove i germogli più piccoli e fini sono anche più teneri, gli steli più grossi dell'asparago hanno una maggiore polpa rispetto allo spessore della pelle, risultando quindi più teneri.
Close

BROCCOLO

Il broccolo (Brassica oleracea var. italica[1]), chiamato anche cavolo broccolo, è una varietà di Brassica oleracea, la grande famiglia di piante conosciute comunemente come cavoli e che comprende numerose varietà molto diverse di aspetto. I broccoli rientrano nel gruppo di piante di cui non vengono mangiate le foglie bensì le infiorescenze non ancora mature. Viene coltivato in varie zone d'Italia.  È un ortaggio molto conosciuto. Temperatura prodotto Da 2° C a + 8° C Rappresentano un alimento molto amato perché, oltre al gradevole e gustoso sapore, il broccolo ha pochissime calorie (27 per 100 gr.) e viene quindi spesso consumato nelle diete ipocaloriche. Ne esistono diverse varietà ma le più note sono due: il cavolo broccolo che ha un fusto corto e inflorescenze di un colore verde acceso, con i fiori biancastri, molto simili a quelli del cavolfiore anche se più piccoli; il cavolo broccolo ramoso che è simile al cavolfiore e presenta la cima di un colore verde azzurro e i germogli laterali morbidi, di un colore verde scuro, chiamati broccoletti. VARIETA’ DI CAVOLO BROCCOLO COLTIVATI DA NOI: NAXOS CICLO 75 GIORNI GRANA MOLTO FINE TRAPIANTO DAL 20/07 AL 10/09 TRITON CICLO 80 GIORNI GRANA FINE TRAPIANTO DAL01/08 AL 20/09 PARTHENON CICLO 90 GIORNI GRANO MOLTO FINE TRAPIANTO 01/08/AL 20/09
Close

CARCIOFO OPAL F1

Indubbiamente la produttività. Dai numeri che abbiamo riscontrato con alcuni produttori in Puglia, si ottiene almeno il doppio di resa rispetto alle varietà tradizionali precoci. Utilizzando le opportune tecniche agronomiche si riesce a raccogliere già in autunno avanzato, quindi a novembre. Questo permette di essere sul mercato in una stagione in cui i prezzi sono più remunerativi, e di sfruttare in pieno i consumi del periodo natalizio. In questo modo il vantaggio produttivo raddoppia: più resa e più margine commerciale dovuto alla precocità stagionale. Tutt’altro, la coltivazione di Opal è decisamente semplice, anzi riduce il lavoro manuale rispetto alle varietà tradizionali. Ha un aspetto visivo estremamente piacevole e invitante, il suo colore lo avvicina al Violetto di Provenza, con un capolino arrotondato alla base e ben chiuso e appuntito alla sommità.
Close

CARCIOFO VIOLETTA

La Puglia vanta una plurisecolare tradizione in tema di coltivazione del carciofo, con larga diffusione in tutto il territorio, dal Gargano al Salento. Ma è proprio nella provincia di Foggia che si concentra la stragrande maggioranza della produzione pugliese di ortaggi e, quindi, anche di carciofi. Qui nel famoso Tavoliere, sorgono splendide carciofaie che regalano il violetto richiestissimo anche all’estero. Un prodotto apprezzato grazie a una ben maturata esperienza nella coltivazione, frutto di secoli di lavoro, in una zona dalle fortunate condizioni geo-climatiche. Il carciofo dal color violetto, dalle squame tenere e carnose, oltre a garantire ottimi risultati in termini di produzione è il più resistente al cambiamento delle temperature. L’ortaggio viene selezionato al momento della raccolta, direttamente nel campo, in base alla qualità e alla grandezza, Il carciofo si raccoglie con la foglia che serve a proteggerlo anche durante il trasporto.
Close

CAVOLFIORE

Il cavolfiore (Brassica oleracea L. var. botrytis) è una varietà di Brassica oleracea. Il cavolfiore è caratterizzato da un'infiorescenza, detta testa o palla, costituita da numerosi peduncoli fiorali, molto ingrossati e variamente costipati. L'infiorescenza a corimbo, che può assumere una varia colorazione (bianca, paglierina, verde, violetta) costituisce la parte commestibile dell'ortaggio. Il cavolfiore ha numerose varietà, che vengono distinte in base all'epoca di maturazione, per cui vi sono varietà precocissime (raccolte ad ottobre), precoci (raccolte a novembre-dicembre), invernali (raccolte a gennaio-febbraio) e tardive (raccolte da marzo a maggio).
Close

CAVOLO ROMANESCO

Il broccolo romanesco è una varietà di cavolo broccolo (Brassica oleracea var. italica). I broccoli rientrano nel gruppo di piante di cui non vengono mangiate le foglie bensì le infiorescenze non ancora mature. Questo broccolo è conosciuto in tutta la campagna romana da tempo remoto. Nel 1834 Giuseppe Gioacchino Belli, uno dei poeti in romanesco più noti ed importanti insieme a Trilussa, nel suo sonetto “Er Testamento Der Pasqualino”[1] chiama l'ortolano “Torzetto” perché coltivava e vendeva i broccoli romaneschi. Il broccolo romanesco assomiglia ad un cavolfiore, ma è verde chiaro, ha una forma piramidale e tante piccole rosette disposte a spirale, rosette che riproducono la forma principale e si ripetono con regolarità. Ogni rosetta è composta da numerose rosette più piccole. La forma è interessante perché mostra un aspetto frattale. Infatti l'infiorescenza ha una forma piramidale e lungo una spirale la stessa forma piramidale viene ripetuta più in piccolo e così via per un certo numero di livelli (autosomiglianza). Il broccolo romanesco è ricco di antiossidanti e vitamina C.

Close

CAVOLO VERZA

La verza o cavolo verza (Brassica oleracea var. sabauda L.), detta anche cavolo di Milano (o cavolo lombardo e cavolo di Savoia), è una varietà di Brassica oleracea simile al cavolo cappuccio, ma a differenza di questo presenta foglie grinzose, increspate e con nervature prominenti. Pianta biennale con radice fittonante non molto profonda, possiede fusto eretto, di lunghezza raramente superiore ai 30 centimetri. La palla, verde o rosso-violacea, non è molto compatta; le foglie interne sono bianco-giallastre. Viene coltivato in varie zone d'Italia ed è un ortaggio molto conosciuto. Di origine antichissima, il cavolo verza è coltivato soprattutto nelle regioni centro-settentrionali d'Italia. Particolarmente diffusa è la produzione nel Canavese: a Montalto Dora in novembre si svolge una tradizionale Sagra del cavolo verza
Close

DOCET F1

Pianta di media vigoria caratterizzata da internodi corti ed elevata potenzialità produttiva, con ottima allegagione anche a temperature elevate. Frutto con bacche dal peso di 80-85 g e con carattere jointless. Periformi, con eccellente consistenza e tenuta in campo. Ottimo colore, eccellente pelabilità.
involtini-pomodori-secchi

Pomodoro Secco

Uno dei nostri punti di forza è di sicuro la lavorazione
del pomodoro secco o Dries

ESSICCATO:
Lavato, tagliato, igienizzato
CONFEZIONE:
Glass Bottle
TEMPO DI LAVORAZIONE:
Un mese
DIMENSIONE SCATOLE:
300ml

I nostri prodotti

alcuni dei nostri prodotti
PRODOTTI DI STAGIONE
  • PRODOTTI DI STAGIONE
  • POMODORO
  • CAVOLO
  • CARCIOFO
  • ASPARAGO

Testimonials

Cosa pensano di noi

INVIACI UN MESSAGGIO

INFORMAZIONI

S.P. 80 Km 0,900 (LOC. TRIONFO)
71045 ORTA NOVA (FG)
tel. 0885 783256

Avete idee su come aiutare la nostra azienda? Mandaci una mail e ci metteremo in contatto a breve.

Nuovi Prodotti

VIDEO

Articolo

Un marchio che dà valore al settore dell’ortofrutta!

“E’ impossibile avere una società sana senza un giusto rispetto per la terra.”
(Peter Maurin)

Il valore del lavoro unito alla qualità dei prodotti rendono un’azienda capace di distinguersi e di creare prospettiva. Questo è il caso della Società Agricola Colella Lucia, specializzata nel settore ortofrutticolo.

1.
Coltivazioni Certifiacate
certificazione da HACCP, GLOBAL GAP, IFS, QS e GRASP, ISO 22005.
2.
Ortaggi di Stagione
Prodotto sempre fresco
3.
Esportazione Nazionale ed Internazionale
Affidabilità e convenienza
4.
Imballaggi Certificati e Garantiti
CASSETTE PLASTICA, CARTONE, LEGNO E VASCHETTE